La Guida del Centallo: «Sarebbe bello arrivare in C1 con questa maglia»

guida centallo
Michele Guida in uno scatto di ieri sera contro il Time Warp (foto Gandolfo)

Michele Guida è uno dei volti nuovi del Girone B di Serie C2: le sue reti stanno trascinando in alto la neopromossa Giovanile Centallo

Un pensierino lo fa alla classifica marcatori, ma l’importante è che il suo Centallo possa volare il più in alto possibile. Michele Guida si gode la sua ultima tripletta di ieri sera contro il Time Warp e con nove reti sgomita per conquistare lo scettro dei bomber (clicca qui per la classifica marcatori): «Non deve essere un’ossessione in quanto il futsal è un gioco di squadra». Classe 1986, nel suo Dna scorre a fiumi una voglia matta di rincorrere un pallone: «Sono forse malato, ma voglio continuare ancora per tanti anni e quando non ci sarà più spazio in un campionato di Federazione, mi butterò in quelli amatoriali».

Michele Guida (foto Oreste Tomatis)

L’anno scorso in serie D al Salice, quest’anno grazie al duo Bonino-Vada è sbarcato a Centallo: «Mi hanno convinto loro e sinceramente la C2 mi mancava visto che con l’Orange Cervere eravamo retrocessi, portandomi dietro una delusione che devo ancora smaltire». Un passato nel calcio nella sua Fossano dove vive con Serena e la piccola Lucia, la sua realizzazione più importante, risulta essere assuefatto da questo mondo: «La carta d’identità dice una cosa, ma dentro mi sento ancora di poter dare tanto». E’ abituato a fare i conti in quanto impiegato presso l’ufficio acquisti di un’azienda d’informatica, e a suon di reti si potrebbe realizzare un sogno nel cassetto: «Non sarebbe male arrivare in C1 con questa maglia. C’è un ambiente perfetto, c’è un gruppo molto unito che si ritrova ad ogni post partita davanti ad una pizzata». Serena e Lucia permettendo.