La scomparsa del Marigliano avvicina Ghouati al Napoli

ghouati marigliano
Ibra Ghouati torna nuovamente protagonista sul mercato

La bomba di inizio agosto è esplosa: il Marigliano rinuncia alla A2 ancor prima di cominciare e Ibra Ghouati potrebbe ora fare comodo al piano superiore

Non tutti i mali vengono per nuocere. La notizia della mancata iscrizione del Futsal Marigliano al prossimo campionato di serie A2 ha aperto scenari sul fronte del mercato inimmaginabili fino a qualche giorno fa. La campagna acquisti della compagine campana è andata ad annullarsi per una decisione che ha lasciato sorpresi tutti gli addetti ai lavori. Adesso però bisogna guardare avanti e chiedersi: quale futuro per i giocatori? Tutti congedati e arruolabili. Ovunque. Così il mercato impazza nuovamente. Il patron Angelo Egisto però non vuole lasciare questo mondo. Dopo aver preso una dolorosa decisione, ha il desiderio di tutelare quei giocatori che ha voluto fortemente vestissero la maglia del Futsal Marigliano. Si fa sempre più concreta la pista che prevede un clamoroso scenario: Angelo Egisto chiama, Napoli risponde. La presenza dell’ex presidente del Marigliano, farebbe da garante all’arrivo di alcuni suoi pupilli. Uno di questi è Ibra Ghouati, pronto a cambiare casacca e categoria ma non regione. L’ex Orange Futsal arriverà probabilmente all’ombra del Vesuvio dopo non aver nemmeno assaporato la serie A2 come trampolino di lancio. Un pericolo, ma nello stesso momento una grande opportunità di potersi consacrare. Ghouati-Napoli? Si può fare. Ibra però non sarebbe l’unico nella lista di sbarco in direzione Napoli. La rosa di David Marin necessita di giocatori italiani. Così è possibile che ci sia il ritorno di un napoletano doc come “il pistolero” Enzo Milucci, anche se sul suo profilo Facebook annunciava la possibilità di vagliare qualsiasi tipo di destinazione. Da valutare, invece, la posizione degli altri, dai più affermati Leo Senna o Maina al giovane portiere Luca Cafagna, nuovamente sul mercato da giocatore a tutti gli effetti dell’Elledì Carmagnola.