Lahaye e Tyshchenko nuova linfa per Carmagnola

myglass elledì carmagnola
Con il 2018 è tornato il sorriso in casa MyGlass Elledì Carmagnola (foto Andrea Lusso)

Il presidente Dario Lamberti ha già raccolto i primi frutti dopo la svolta dicembrina e può godersi i talenti degli ultimi arrivati Lahaye e Tyshchenko

Sarà una dolce sosta di campionato quella del MyGlass Elledì Carmagnola. Il successo all’Epifania contro il Città di Asti ha fatto tornare l’ottimismo al presidente Dario Lamberti: «Già contro il Saints Pagnano i ragazzi avevano disputato una buona gara. Sabato però è arrivato anche il risultato oltre che la prestazione». Alla chiusura di questa finestra di mercato invernale è stata messa in atto una politica societaria che ha comportato lo svincolo di Licciardi, Polimeni, Lastra e Zimmari. «Ho voluto scommettere sui miei giovani e dar loro l’ultima possibilità per mettersi in mostra – prosegue il patron – a ranghi completi Giuliano aveva a disposizione una rosa di giocatori molto ampia che lo costringeva ogni sabato a mandare in tribuna quattro giocatori e non permetteva a molti di avere lo stesso spazio». E adesso si iniziano a raccogliere i primi frutti: «Non abbiamo fatto ancora nulla, perché due prestazioni positive non bastano affinché si possa dire che questi ragazzi meritino di indossare questa maglia. Dobbiamo raggiungere la salvezza il prima possibile, fare prestazioni positive unite al risultato contro chi lotta come noi per la conferma della categoria, e di regalarci qualche risultato di prestigio come è successo sabato ad Isola d’Asti. Sarei soddisfatto se potessi costruire per la prossima stagione la squadra intorno a poco più di un paio dei miei ragazzi». Le sorprese e le conferme, nella vittoria contro il Città di Asti non sono di certo mancate. Victor Lahaye è sicuramente una di queste, transalpino classe 1998 proveniente dal Point de Claix Futsal e arrivato in punta di piedi in quanto ha bussato alla porta del presidente Lamberti tramite Facebook, proponendosi per fare un provino: «E’ un giocatore dotato tecnicamente, ma poco tatticamente in quanto proviene da un campionato povero sotto questo punto di vista, ma rimane una risorsa molto interessante e in continuo miglioramento». L’ultimo arrivato è invece Nykyta Tyshchenko, ma già saldamente in prima squadra con un ampio minutaggio: «Il ragazzo si vede poco ma è preziosissimo perché tatticamente molto utile». Se il buongiorno si vede dal mattino, Dario Lamberti può dormire sonni tranquilli pensando al futuro.