Lecco, Maruccia: «Vi spiego il segreto del nostro successo»

serie b 2020/21 lecco
Il Lecco di di coach Parrilla e del DG Maruccia può festeggiare la promozione (foto Facebook Lecco)

Il DG del Lecco Marcello Maruccia ci ha parlato della stagione trionfante del Lecco, promosso in Serie A2 e alle Final Eight di Coppa Italia

Il Direttore Generale Marcello Maruccia ci ha parlato della grande stagione del suo Lecco C5 nel girone A di Serie B, conclusasi con il primo posto davanti alla corazzata Elledì Fossano. Le sue dichiarazioni:

IL SEGRETO DEL SUCCESSO – «Il mix di giovani di qualità, anche se molti prima di quest’anno avevano giocato solo con le rispettive formazioni giovanili, e di ragazzi più esperti come Gallinica, Iacobuzio e Scarpetta ci ha permesso di raggiungere un risultato insperato. Il vero segreto di questa squadra però penso sia la compattezza del gruppo: la società ha lasciato lavorare con serenità e piena fiducia mister e ragazzi e loro hanno capito come mettere in campo il meglio di loro stessi lavorando da squadra. Menzione speciale per mister Parrilla: è stato il nostro valore aggiunto»

DUELLO CON L’ELLEDì – «Ho capito che ce l’avremmo fatta dopo la trasferta con il C’è Chi Ciak, temevo molto quella partita soprattutto dopo la sconfitta nello scontro diretto con l’Elledì Fossano. È stato in ogni caso un onore combattere con loro che a livello societario e tecnico sono di un altro livello. Probabilmente noi siam stati più continui nell’arco del campionato e questo ci ha permesso di sfruttare i loro passi falsi, soprattutto prima della campagna di rafforzamento di gennaio»

FINAL EIGHT E FUTURO – «Affronteremo le Final Eight di Coppa Italia come il campionato. Ci stiamo allenando preparandoci nei minimi dettagli sia dal punto di vista tecnico che logistico. Essere lì è già una vittoria. Tutte le compagini le temiamo e già passare il primo turno sarebbe qualcosa di straordinario. Dopo la vittoria del campionato è un bel premio e vogliamo dimostrare che il nostro girone era di altissimo livello. La nostra strada è tracciata: comunque vada proseguiremo con il lavoro sui giovani e allestiremo una squadra più competitiva possibile per la Serie A».