Lnd, ripresa campionati regionali: ecco perché il CONI non si è espresso

La ripresa dei campionati continua ad essere posticipata: il CONI precisa la sua posizione in merito e punta il dito contro la FIGC

La ripresa dei campionati continua ad essere posticipata. Dal CONI ci si aspettava un segnale positivo ma questo non è arrivato. Il malcontento tra gli addetti ai lavori è diventato virale tanto da sollecitare una risposta da parte del CONI che non si è fatta di certo attendere.

LEGGI ANCHE – LND, RIPRESA DEI CAMPIONATI REGIONALI: IL CONI PERCHE’ SI E’ DIMENTICATO DI PARLARNE?

Ecco la nota ufficiale da parte del CONI: «In relazione alle numerose richieste e sollecitazioni pervenute al Comitato Olimpico Nazionale da parte di società e tesserati, il CONI precisa che ai sensi del DPCM vigente, gli eventi e le competizioni riconosciuti di interesse nazionale sono tutti gli eventi e le competizioni ricompresi nell’arco temporale dello stato di emergenza prorogato sino al 15 aprile 2021 – programmati e fissati con sufficiente anticipo nei calendari agonistici, con date e luoghi certi, individuati dalle Federazioni Sportive Nazionale, dalle Discipline Sportive Associate, dagli Enti di Promozione Sportiva ovvero dagli Organismi Sportivi Internazionali. Pertanto nessuna decisione può essere attribuita al CONI che si limita a recepire quanto deciso e trasmesso dalle singole Federazioni Sportive Nazionali, quindi nel caso in questione dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio».