L’Orange riscopre la cooperativa del gol ma la MGM 2000 schiuma rabbia

L’Orange ritrova la prima vittoria nel nuovo anno grazie ad una super ripresa. La MGM 2000 punta il dito contro la direzione di gara

L’Orange riscopre il gusto della vittoria. A Morbegno i ragazzi di Patanè rialzano subito la testa dopo lo scivolone casalingo contro il Videoton Crema. Un successo importante (5-2) oltre che per la classifica (CLICCA QUI) anche per l’aspetto psicologico. Dopo una prima frazione in cui Casile e Morrone firmano il tabellino dei marcatori, al cambio di campo i piemontesi trovano tutta la concretezza mancata nell’ultima uscita casalinga. Casalone è decisivo più volte mentre Celentano mette la museruola a chiunque, così mentre Marrone apparecchia per Amico che non sbaglia a pochi metri: 1-2. Di Gregorio e compagni non sono lucidi nei metri finali mentre Ongari toglie le regnatele dall’incrocio su schema da punizione. Il portiere di movimento è la mossa di Craperi per dare una scossa alla partita ma Cannella la punisce subito con la panchina dei lombardi infuriata con i direttori di gara per un presunto fallo di mano dell’astigiano: 1-4. I padroni di casa schiumano rabbia per una condotta di gara molto discutibile e nel frattempo Curallo dalla distanza centra i tre legni. E’ festa orange, mentre i ragazzi di Craperi incappano in un’altra giornata storta dopo il pareggio a Castellamonte contro il Val d’Lans.