Manuel Fiscante esonerato dal Città di Asti

manuel fiscante allenatore
Manuel Fiscante non è più l'allenatore del Città di Asti, ma rimane come giocatore

I buoni risultati non hanno salvato dall’esonero Manuel Fiscante, il quale rimarrà comunque al Città di Asti nel solo ruolo di giocatore

Il Città di Asti ha sollevato dall’incarico di allenatore Manuel Fiscante. Fatale è stata la prima sconfitta stagionale di sabato contro il Real Cornaredo e a nulla è valsa l’incredibile vittoria in Coppa della Divisione contro Milano, gara in cui Fiscante ha già di fatto ragionato solo da giocatore. «Abbiamo optato per questa soluzione perché abbiamo constatato che il doppio ruolo di player-manager diventava un po’ troppo oneroso in quanto non gli permetteva di scendere sul parquet come noi desideravamo». Il Direttore Generale Gianfranco Lotta spiega le motivazioni di un esonero che risulta parziale, in quanto Fiscante vestirà d’ora in poi comunque i panni del giocatore, andando per altro a segno proprio ieri contro i meneghini: «Ci ha dimostrato tutto il suo valore e la squadra ne ha molto beneficiato». Manuel Fiscante saluta la panchina del Città di Asti dopo aver collezionato, in sei giornate di campionato, tre vittorie, due pareggi e una sconfitta, con il secondo miglior attacco del campionato e la terza difesa meno battuta. In questi giorni la squadra è stata affidata al suo vice Fabio Miglia.