Marchisio racconta il futsal a Cronache di Spogliatoio: «Non ho avuto ancora il coraggio di allenarmi…»

marchisio l84
Marchisio con i giocatori della L84 (video Youtube Cronache di Spogliatoio)

Claudio Marchisio a tutto campo di fronte alla telecamera di Cronache di Spogliatoio: molte le parole dedicate al futsal e alla sua nuova esperienza con la L84

Claudio Marchisio si è concesso in una lunga intervista al canale Youtube Cronache di Spogliatoio, raccontando dal palazzetto di Brandizzo la sua nuova passione per la L84 e per il futsal: «Una realtà che mi ha preso subito tantissimo. Avendo giocato ad alti livelli, pensavo che guardando da fuori sarebbe stato semplice capire il futsal. Invece c’è tanto lavoro dietro, c’è tanta tecnica, tanto movimento: uno sport faticoso e divertente, con cambi di risultato in un attimo».

Non poteva mancare un accenno al percorso che la società verdenera ha intrapreso da qualche anno, non solo con la Prima Squadra: «Si punta a vincere e andare in Serie A, ma soprattutto c’è una grande struttura che parte da una famiglia straordinaria, che con passione ha costruito anche uno dei più importanti settori giovanili in Italia. Un ottimo punto di partenza. La L84 collabora anche con la Juventus per insegnare il calcio a 5 a ragazzi e bambini del calcio e viceversa. E’ un bene che ci sia questo rapporto tra due discipline che sembrano così uguali, ma in realtà non lo sono».

Un amore per il calcio a cinque che Claudio Marchisio inquadra perfettamente, anche nel sempre discusso rapporto con il calcio: «Il futsal è un gioco contraddistinto da tanti uno contro uno, esattamente ciò che ci entusiasma nel calcio. Tutti amiamo quei calciatori che possono inventare il dribbling o la giocata emozionante. Ecco, nel calcio a cinque è sempre così, a volte capita perfino che il portiere diventi un attaccante. Io non ho ancora avuto il coraggio di fare un allenamento, un po’ per il ginocchio, ma soprattutto per i ritmi che sono davvero eccezionali…».