Marchisio porta bene alla L84: Aosta ko

La presentazione di Claudio Marchisio, a fianco di Lorenzo Bonaria, Jonatha Falco e Antonio Martelli (foto: Pasquale Di Maio)

Davanti all’ex fuoriclasse della Juventus, è decisivo il sigillo di Murilo per mettere al tappeto l’Aosta e consolidare la zona playoff

La serata perfetta a cui tutti i tifosi della L84 avrebbero voluto assistere. I padroni di casa soffrono contro l’Aosta, ma conquistano tre punti vitali in chiave playoff. Nell’anticipo televisivo della sedicesima giornata, il Pala Albano di Brandizzo si mette in tiro per il derby piemontese contro l’Aosta e abbracciare Claudio Marchisio neo partner neroverde. L’ex fuoriclasse della Juventus, ha assistito per la prima volta dalle tribune del palasport alle gesta di De Lima e compagni. Gara che si accende ad intermittenza con l’Aosta che si pizzica la lingua per quel rigore fallito da Geovanne Luiz Da Silva. Nella ripresa è infatti Murilo a firmare il sorpasso decisivo (2-1) con una punizione chirurgica, dopo il pareggio momentaneo di Rodrigo Rosa abile a rispondere a Cerbone. Nell’intervallo occhi puntati su Marchisio, il quale ai microfoni di Sportitalia non ha nascosto il feeling con il futsal: “Questa disciplina mi piace molto. Ne parlavo spesso con Douglas Costa che ha iniziato proprio dal calcio a cinque, ma anche un giocatore della caratura di Neymar è molto appassionato”.