Maruccia: «Lecco costruito per provare a vincere»

lecco seghetti amichevole
Mister Seghetti durante un timeout (foto Facebook Lecco calcio a 5)

Dalle parole del direttore Maruccia emerge tutta la voglia di Serie A2 per un Lecco che durante l’estate ha inserito tasselli di lusso nel suo ingranaggio

Il Lecco è pronto a compiere il grande salto: «Se dovesse accadere di certo non ci tireremo indietro». Le parole del Direttore Generale Marcello Maruccia non celano le ambizioni della compagine lombarda: «Abbiamo operato in maniera molto oculata nel mercato in entrata, cercando di creare il giusto mix tra giocatori di esperienza e giovani leve». Così non c’è da meravigliarsi se è sbarcato un giocatore di categoria superiore come Esteban Arellano. Esperienza da vendere, un acquisto con il quale è vietato nascondersi: «Se non dovessimo centrare la promozione diretta, c’è sempre la strada alternativa dei playoff – prosegue Maruccia – Sappiamo che non sarà semplice ma vogliamo provarci fino in fondo, anche perché questa squadra è stata costruita per fare meglio rispetto alla passata stagione».

Il ritorno di Marco Seghetti in cabina di comando è un chiaro segnale, soprattutto perché si vuole cavalcare di nuovo l’onda della stagione 2010/2011 in cui venne centrata la prima storica promozione in serie B. Per fare tutto ciò c’è da eliminare gli errori commessi nello scorso campionato: «Diciamo che siamo stati colpiti da una raffica di infortuni che ci hanno precluso il finale di stagione, adesso invece mister Seghetti ha tra le proprie mani un organico sicuramente superiore». Non a caso sono ritornati a casa un pivot delle qualità di Yuri De Gregorio e una risorsa dalla grande esperienza come Luca De Filippo. Le chiavi della porta sono state affidate al giovane talento verdeoro Guilherme Boschiggia, estremo difensore dal piede caldo e spesso andato in doppia cifra nella classifica marcatori. Non resta che aspettare il verdetto del parquet, per una stagione che ha come incipit un avversario ostico come la L84: «Sicuramente è una compagine che sta lavorando molto bene perché sta continuando un progetto ben definito. Non le manca nulla per essere promossa in serie A2, ma questo sarà un campionato in cui non ci sarà nessun risultato scontato».