Max Bellarte docet : “Vi spiego come poter migliorare la serie A”

(Foto: Facebook AcquaeSapone Futsal)

L’allenatore dell’AcquaeSapone, Max Bellarte, è intervenuto a Futsal Podcast spiegando anche quali sono le misure da adottare per migliorare il movimento

Max Bellarte e l’Acqua&Sapone nutrono speranze affinché si possa ricominciare a giocare. Intervenuto a Futsal Podcast, l’allenatore di Ruvo di Puglia ha commentato come la squadra sta cercando di gestire questo stop forzato: “Tutti i giocatori hanno un programma individuale da seguire. Personalmente mi sto allenando con mio figlio perché vedo nei suoi occhi la speranza di ricominciare”. L’emergenza del coronavirus sta intaccando pesantemente questa stagione con la seria minaccia di poterla sospendere definitivamente: “Fino adesso soltanto nel 1914 e nel 1970 non sono stati portati a termini i campionati. Nel primo per la guerra mondiale, nel secondo per via del colera. Non voglio crederci che ci troviamo davanti al terzo caso, ma se si dovesse ricominciare significa in primis che l’allarme è rientrato così come quella dei malati sia a livello nazionale che mondiale, lo sport è un elemento che viene dopo tutto questo”. In questa pausa di riflessione forzata, si trova il tempo anche di pensare a quali misure da adottare per poter migliorare il movimento: “La serie A è un campionato che non dovrebbe avere limitazioni, tutte le società hanno diritto di investire quello che vogliono, mostrare un futsal coinvolgente e spettacolare contattando qualsiasi giocatore che desiderano – prosegue Bellarte – Il limite imposto alla serie A non significa che possano nascere con più facilità giocatori italiani in grado di aiutare anche la Nazionale, tutto questo può avvenire solo se c’è un lavoro di base che parte dalle scuole calcio e dal settore giovanile con dirigenti e allenatori formati per poter insegnare il futsal ai ragazzi“.