Mercato L84: dopo le conferme, in arrivo un altro talento in erba dal Brasile

l84 turello
Cesar Turello resta uno degli uomini cardine della L84 (foto Facebook L84)

Il mercato della L84 prosegue con pazienza e programmazione: confermato lo zoccolo duro, dal Brasile in arrivo il giovanissimo Felipe

Dopo una stagione dominata, è tempo di guardare avanti. La L84 si affaccia per la prima volta assoluta in serie A2: «Umiltà e massimo rispetto per tutti». Questa è la ricetta del Direttore Sportivo Jonatha Falco, per continuare a confermarsi anche nell’olimpo del futsal: «Siamo una matricola e dobbiamo avere come unico obiettivo la salvezza». Un passo alla volta, come è nella politica del mentore Lorenzo Bonaria: «Abbiamo centrato questa promozione – prosegue Falco – rispettando la tabella di marcia prefissata. Dopo due stagioni con Rodrigo De Lima al comando, abbiamo raccolto i frutti, dettati anche dal lavoro di tutto lo staff che lavora per questa famiglia». Questo il passato, ma adesso si alza il sipario per un’altra sfida. Per affrontarla al meglio è sbarcato a Volpiano Murilo Rodrigues: «E’ un acquisto di grande spessore, anche perché conosce molto bene la categoria, avendola già disputata sia in Italia ma anche in Spagna». Murilo non sarà l’unico volto nuovo, perché dal Brasile arriva un’altra scoperta di De Lima. Felipe, classe 1999 di cui si parla benissimo, è pronto a dare il proprio contributo, ma dovrà dribblare la burocrazia prima di poter calpestare il parquet in gare ufficiali: «E’ frutto del nostro lavoro di scouting in terra verdeoro. Lo aspettiamo a braccia aperte così come abbiamo fatto con Luizinho». Prende forma la nuova L84, poco rinnovata e molto confermata. Si partirà dal settore giovanile su cui si punterà sempre di più (e in particolare sulla Futsal School che continua a ottenere straordinari risultati in termini di numeri e crescita), per arrivare alla prima squadra. La società verdenera sta ufficializzando man mano tutti i rinnovi. Si è ripartiti dalle fondamenta di capitan Iovino e dai vari El Adlani, Turello, Marchiori, Dragone e Cerbone: «La conferma del gruppo storico era un obiettivo primario». Resta a Volpiano il giovane portiere Luberto, il cui cartellino era ancora di proprietà dell’Aosta, riscattato dopo un anno di prestito, mentre in uscita è possibile proprio una soluzione in prestito per Cantone.