Metodologia Orange: un programma innovativo e per tutti

Metodologia Orange Futsal Asti

Orange Futsal ha ideato un programma a disposizione di tutte le società interessate: con “Metodologia Orange” si ottiene un piano di lavoro e allenamenti annuale da attuare nelle rispettive categorie del proprio club

Non è semplice innovare e trovare idee sempre nuove nel mondo del calcio a 5, eppure in Piemonte c’è chi si dimostra sempre un passo avanti a tutti. Nonostante l’addio alla Serie A di due stagioni fa, col tricolore cucito sul petto, Orange Futsal continua la sua opera didattica e di rinnovamento, in tutta Italia e non solo all’interno dei confini regionali. Con la collaborazione dei tecnici della società astigiana, ecco che da qualche settimana si parla di “Metodologia Orange”, ovvero un programma specifico dedicato all’attività di futsal, che prevede la messa a disposizione di allenamenti e piani di lavoro per le società che ne faranno richiesta. Questo lavoro è frutto degli anni di esperienza in cui l’Orange Futsal ha messo a punto il proprio lavoro, vincendo o comunque primeggiando in ogni categoria in Italia.

Le società che volessero assicurarsi “Metodologia Orange” avranno assicurato un programma di lavoro e di allenamenti personalizzato, ad-hoc per la propria realtà: il piano è elaborato e perfezionato per le categorie giovanili, ma il responsabile di questa iniziativa, il ds Sinisa Milosevic, assicura la piena applicabilità anche relativamente alle prime squadre. Viene quindi messo a disposizione un know-how importante, a cifre accessibili praticamente a tutte le realtà, anche regionali.

Gli allenatori, più o meno esperti che siano, potranno seguire le indicazioni rilasciate, seduta per seduta, per l’intera stagione: con una cadenza predefinita, inoltre, uno degli allenatori dei piemontesi andrà a far visita alla società che avrà deciso di seguire “Metodologia Orange” per verificare lo stato di attuazione del programma e apportarne eventuali modifiche, anche in questo caso personalizzate e dedicate alla realtà in questione. Da notare, inoltre, come “Metodologia Orange” abbia stuzzicato anche l’interesse di società internazionali, oltre che di puro calcio a 11: proprio in questi giorni i dirigenti astigiani sono in contatto con due sodalizi piemontesi intenti ad aprirsi al mondo del futsal, oltre che con un club francese che potrebbe formalizzare la sua adesione al programma nelle prossime settimane.

La prima adesione pubblica ed ufficiale, come ha annunciato lo stesso Orange Futsal, tuttavia è italianissima ed è quella del Cln Cus Molise, sodalizio operante sia nel mondo del futsal che del calcio a 11, con prime squadre e settore giovanile. «La collaborazione si svilupperà su alcune squadre del settore giovanile molisano, con l’obiettivo di rafforzare ulteriormente un programma sportivo caratterizzato da ambizione e lungimiranza», fanno sapere da Asti.

Nel frattempo, tutte le altre società interessate potranno mettersi direttamente in contatto con il direttore sportivo dell’Orange Futsal, Sinisa Milosevic al numero 331.9977888, oppure scrivendo una mail all’indirizzo diesse@orangefutsal.it.