Modica punta il Pasta: «Sarà dura, Granata è unico ma io scommetto su Baseggio»

modica fucsia
Luca Modica in amichevole contro il CUS Piemonte Orientale (foto Simone Spaduzzi)

Domani sera il Fucsia Nizza di Luca Modica incrocerà le lame con il Pasta per la finale playoff della Serie C1

L’attesa sta per finire e Nizza ha già iniziato il conto alla rovescia: «Ringrazio fin da adesso le persone che verranno domani sera a sostenerci». Luca Modica chiama a raccolta i propri tifosi nella finale playoff contro il Pasta che venerdì scorso ha eliminato il Sermig dalla corsa: «Sappiamo che sarà una partita difficile, ma in questi giorni l’abbiamo studiata e preparata nei minimi dettagli». Anche perché il Pasta è stata l’unica squadra capace di battere i monferrini: «Dobbiamo fare tesoro di quella partita – prosegue Modica – loro erano usciti alla distanza soprattutto nella ripresa e hanno meritato, ma sono passati quattro mesi e in questo arco di tempo siamo cresciuti e ci siamo amalgamati maggiormente». Il Fucsia Nizza ha fame, la serie B è ad un passo e anche per il classe 1990 è ora di ritornare su quel palcoscenico: «Ho grande voglia di respirare questa categoria nazionale. Ho sposato questo progetto con grande entusiasmo ma anche con responsabilità. Grazie a De Simone, Capra e mister Giola indosso questa maglia e la voglio indossare anche in serie B e non solo. Sinceramente non mi aspettavo che già al primo anno di serie C1 avremmo disputato questo tipo di campionato. Mi sento bene fisicamente e devo ripagare tutta la fiducia che questa società ha riposto in me». Sarà una sfida al cardiopalma con di fronte il bomber più quotato in terra piemontese e non solo: «Granata non fallisce mai una stagione ed è incredibile in fase realizzativa, ma noi sappiamo come fermarlo e se dovessi scommettere su uno di noi punterei su Baseggio, in quanto ha delle qualità incredibili nonostante giochi al futsal da soli tre anni».