Montemurro contro il Decreto Dignità: «Uccide lo sport»

Montemurro decreto dignità
Il numero uno del calcio a cinque, Andrea Montemurro (Foto DivisioneCalcioa5.it)

Il Presidente della Divisione calcio a cinque Andrea Montemurro si scaglia contro il Decreto Dignità promosso dal Governo

Il Decreto Dignità varato dal nuovo Governo fa rumore anche nel futsal. Il presidente della Divisione Calcio a Cinque Andrea Montemurro è intervenuto negli studi di Sportitalia dichiarando: «Una follia, mette in ginocchio il calcio italiano ma anche il suo indotto. Non dimentichiamo che lo sponsor principale della Divisione Calcio a Cinque è un’azienda del betting. Significa che non si è approfonditamente valutato quali sono le reali conseguenze di questo gesto. Secondo me saranno molto pesanti. Speriamo che qualcosa cambi altrimenti andremo incontro ad un vero e proprio disastro». Concetti rimarcati con ancor più durezza con un post sul suo profilo Facebook. Il decreto, appena varato dal Consiglio dei Ministri prevede, tra gli altri punti, lo stop totale delle sponsorizzazioni relative alle scommesse sportive.

Si chiama "decreto Dignità" ma ammazza lo sport e non fa niente per contrastare la ludopatia. Quali sono i suoi limiti?…

Gepostet von Andrea Montemurro am Mittwoch, 4. Juli 2018