Montemurro: «Tavecchio non ci ha chiesto le dimissioni»

Montemurro decreto dignità
Il numero uno del calcio a cinque, Andrea Montemurro (Foto DivisioneCalcioa5.it)

Le dimissione di Carlo Tavecchio sono certamente la notizia di giornata, il numero uno del calcio a cinque Andrea Montemurro fa luce su alcuni particolari

Il presidente della Divisione Calcio a cinque Andrea Montemurro, intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24, ha precisato alcuni dettagli relativi alle dimissioni di Carlo Tavecchio da presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio. Queste le parole più significative espresse dal massimo esponente del futsal italiano: «Tavecchio stamattina durante il Consiglio Federale si è dimesso ma non ha chiesto a nessun altro di farlo: ha letto una sua breve dichiarazione e si è congedato. Io nei giorni scorso mi ero già espresso: bisognava dare un segnale forte, distruggere per poi iniziare la ricostruzione. La Nazionale di calcio che non arriva ai Mondiali è un danno sportivo, sociale ed economico. Resta certamente il rammarico umano per la persona Tavecchio. Possibile che si aspettasse un supporto maggiore dalla LND: noi avremmo voluto ascoltare i programmi, non c’era precisa idea favorevole o contraria fino a ieri. Futuro? Vedremo, penso personalmente che Sibilia potrebbe essere un ottimo candidato».