Nasce l’Olympic di Perri: «Obiettivo far crescere i giovani»

perri olympic
Pierangelo Perri si sdoppierà tra Prima Squadra e Under 17

Smaltita l’amarezza per la retrocessione, l’Olympic è ripartito con un progetto tutto nuovo legato ai giovani e con Pierangelo Perri al timone

Senza voli pindarici all’orizzonte, ma con enorme concretezza: Pierangelo Perri ha iniziato da pochissime settimane a plasmare il suo giovane Olympic, inserito nel Girone A della prossima Serie C2. Una svolta decisa per il sodalizio druentino dopo la primaverile retrocessione dal massimo campionato regionale: «Abbiamo deciso di puntare con forza sui nostri ragazzi del ’96, ’97 e ’98 – esordisce il tecnico – mettendoli sotto l’ala protettrice di tre giocatori un pochino più esperti. Il nostro obiettivo primario sarà quello di farli crescere in questa stagione, in modo da avere nel giro di due o tre anni un gruppo ben amalgamato che possa in prospettiva riportarci in C1 e, ovviamente, rimanerci. Poi se già in questo campionato ci trovassimo in buona posizione, di certo proveremo a giocarcela. Ma innanzitutto vogliamo fidelizzare i ragazzi, la società sta crescendo sia numericamente che dal punto di vista strutturale e organizzativo, costruendo una base solidissima per il suo futuro». Ampia la rosa a disposizione di Perri, il quale contemporaneamente allenerà anche la Under 17, con Morrone (tecnico anche della neonata formazione femminile dell’Olympic), Rinarelli e Parisi a fare da chioccia ai vari talenti druentini: Aiello, Campione, Saggin, Afeltra, Zanghì, Le Pera, Visentin, Crepaldi, Volpatto, Orsini, Bichi e Sangineto i giocatori di movimento, mentre il reparto portieri sarà composto da Monaco, Stellino, Bisceglia e Arcella.