Nizza al veleno: «Manassero ha colto la palla al balzo»

nizza tecnico rosta

Il tecnico dello Sporting Rosta, Pierfrancesco Nizza, ritorna a bomba sull’allontanamento di Manassero

Non è tutto oro quello che luccica. Ai nastri di partenza lo Sporting Rosta era una delle pretendenti alla promozione diretta, pronta a dare fastidio al Castellamonte. Dopo una partenza non esaltante, l’esonero di Gioana e l’arrivo di Nizza. «La chiamata di Savasta Fiore mi ha lusingato – esordisce Nizza – soprattutto perché mi ha dato carta bianca per cercare di invertire un po’ la rotta cercando di centrare in primis i playoff, ma ancora adesso permangono dei problemi con cui dobbiamo convivere». Non è bastato il successo contro I Bassotti per riportare un po’ di sereno all’interno del gruppo. «Lavorare senza Licciardi e con i fratelli Fiscante a disposizione solo con il contagocce non è facile, soprattutto perché l’organico non è numericamente numeroso. Abbiamo molta qualità ma forse poca quantità. Nonostante tutto sono orgoglioso dei miei ragazzi». Soprattutto perché da quando Franco Manassero ha cancellato il proprio nome nell’organigramma, sono iniziati le prime problematiche. «Non è stato un addio piacevole, in quanto mi sembra che Manassero abbia colto l’occasione al volo per togliere il disturbo – afferma Nizza – Il problema non era il suo disaccordo nel sollevare dall’incarico Gioana, in quanto spingeva affinché Mauro Cornelj lo sostituisse, e nemmeno il fatto che fosse poco considerato all’interno della società. La realtà è che lui è venuto a meno degli impegni presi all’inizio di questa stagione. Ci siamo ritrovati infatti senza materiale tecnico, senza vestiario, senza l’assistenza del medico, senza i palloni, e con il grande rischio di non poter più giocare a Rosta in quanto abbiamo dovuto rivedere la disponibilità del PalaWave. Mi chiedo se tutto questo sia normale, soprattutto quando nelle settimane precedenti ho letto su queste pagine delle dichiarazioni che non corrispondono alla realtà». Don Bosco Caselle e Borgonuovo saranno le prossime due sfide in trasferta per tastare le consistenza di una squadra che fino adesso non ha reso come le attese.