Orange Futsal si ricomincia ma senza sorrisi, Caccialupi: “Situazione difficile”

Il Pala Errebì San Quirico di Asti

Alla vigilia della sfida contro la Domus Bresso, il Direttore Generale dell’Orange Futsal continua a evidenziare le problematiche nel ritornare a giocare

Dopo un mese l’Orange Futsal ritorna a calcare il parquet. I ragazzi di Patanè andranno a far visita alla corazzata Domus Bresso nel girone A di serie B: “Finalmente ritorniamo a giocare anche se la testa è da un’altra parte”. Il Direttore Generale Marco Caccialupi dopo aver sostenuto la sospensione del campionato e dopo aver constatato l’esito di tutti i tamponi negativi al covid, non può comunque di certo sorridere: “Ad Asti la situazione non è molto migliorata rispetto a qualche settimana fa e non a caso le sedute di allenamento sono a ranghi molti ridotti. Alcuni nostri giocatori hanno deciso di non ricominciare almeno fino a quando la situazione sanitaria non ritorni nei parametri originari. Come non dargli torto, soprattutto perché con la salute non si scherza. Adesso è difficile concentrarsi sul campionato”.