Pasta e I Bassotti sotto il marchio Union Futsal

bassis bassotti union
Il mentore de I Bassotti, Massimo Bassis

Dopo alcune settimane di gestazione è ufficiale l’accordo di collaborazione tra Pasta e I Bassotti, confluite nella Union Futsal

Sono state fatte molte parole, è stato detto tutto ed il contrario di tutto ma, ad oggi, la Union Futsal è una realtà che sta prendendo una forma sempre più chiara ed una identità sempre più definita. Manca ancora qualche dettaglio ma la cooperazione tra I Bassotti e Pasta (tipo di collaborazione già in uso in altre discipline) è ormai cosa fatta. Massimo Bassis, Massimo Banzato e Valentina Martinelli i fautori di questa idea, affiancati da Dario Mussino, Ivano Zappulla e Mauro Pittarel. Come detto, due le compagini che, per ora, ne fanno parte: I Bassotti dei confermatissimi tecnici Fabio Mussino (per la C1) e Nicola Caprio (per la femminile) ed il Pasta (sempre in C2) del nuovo allenatore Savi Carlone. Ma l’idea è quella di riuscire ad includere altre realtà con cui collaborare pur mantenendo una identità propria, in modo da poter dare un sempre maggiore slancio ed una sempre maggiore visibilità al futsal della nostra regione. All’interno di questa nuova unione, ha iniziato a muovere i primi passi la Futsal Academy: i primi open day hanno segnato una crescita costante in termini di presenze ed interesse. L’idea è quella di riuscire ad inserirsi nel panorama giovanile partendo dalle categorie più piccole per creare i giocatori del futuro. Sotto l’effigie della Union, dunque, ci sarà anche la formazione in rosa de I Bassotti che, dopo aver perso la finale dei playoff, ha ora eccellenti chance di essere ripescata, per cui la domanda già in rampa di lancio dovrebbe preludere allo storico sbarco in A2 per le ragazze di Nicola Caprio.