Patanè oltre la sconfitta: «Ho capito che siamo veramente forti»

patanè orange asti allenatore
Prima sconfitta in campionato per Patanè e l'Orange Futsal

Il tecnico dell’Orange Futsal Asti Hernan Patanè non fa drammi dopo la sconfitta contro il Fucsia Nizza nella seconda giornata di Serie C1

Un derby è sempre una partita speciale, ma i ragazzi di Patanè hanno già voltato pagina e guardano alla sfida di venerdì sera contro il Pasta: «Dopo la sconfitta contro il Fucsia Nizza ho più certezze, nonostante il risultato finale: per come i nostri avversari hanno esultato a fine gara ho capito che siamo veramente una squadra forte». L’allenatore di Buenos Aires coccola i suoi ragazzi e non fa drammi: «Ho fatto i complimenti alla squadra, perché hanno interpretato bene la gara e per come hanno lottato». Il Fucsia Nizza si conferma un’avversaria di tutto rispetto: «E’ un campo con metrature limitate e per il nostro di intendere il calcio a cinque un po’ ci penalizza, non a caso eravamo carichi di falli dopo solo pochi minuti e questo ci ha costretto un po’ ad arretrare. Di positivo c’è che la squadra ha continuato a lottare fino al suono della sirena e che ha capito gli errori commessi: solo così si può migliorare». E’ stata un partita particolare con tanti ex presenti al Pala Morino di Nizza Monferrato: «E’ vero. Ha fatto un certo effetto perché c’erano tanti giocatori che sono cresciuti nel nostro settore giovanile, ed è gratificante vederli giocare ad ottimi livelli come hanno fatto venerdì in particolare Modica e Cannella».

Clicca qui per classifica e classifica marcatori