Peaky Blinders scatenati a colpi di rasoio

peaky blinders cus torino
Foto di gruppo per la furia arancionera dei Peaky Blinders

I Peaky Blinders si confermano tra le rivelazioni del campionato calcio a cinque mettendo a tacere anche i tentativi degli ExCop

Neanche gli ExCop fermano i Peaky Blinders, che a colpi di rasoio, fiaccano i biancorossi, e in rimonta fanno bottino pieno. Il match è vivace, ed evidenzia le doti dei protagonisti, tra cui spiccano quelle tra i pali di Corsari: gatto coi guantoni. Tuttavia l’estremo biancorosso deve capitolare al 5’ sul diagonale calibrato di Ciervo. L’intensità aumenta, e al pressing dei Blinders, gli ExCop fanno muro con capitan Cassino, e dove la palla filtra, c’è Corsari. Provvidenziale per i biancorossi arriva una punizione, sulla quale Olivo si piazza troppo arretrato, e Cassino vede lo spiraglio giusto per il pari. Gli ExCop ripresa fiducia, insidiano i pali di Olivo con Emanuele Bruno. Dall’altro lato, Scordato, sfoggiando tutto il suo repertorio, duella con Corsari, ma questi risponde sempre a tono, e al 25’ si è fissi sull’1-1. Dopo soli 24″ della ripresa, è ancora Scordato vs Corsari, ma nulla di fatto. Viceversa 30″ più tardi, gli ExCop ripartono, e il rimpallo alto mette fuori tempo difensore e portiere, e Zarik prolunga di rapina in rete: 1-2. I Blinders si riversano in avanti, spronati a tirare da “mister” Mezzano, mentre gli ExCop hanno qualche buona chance di rimessa, ma non concretizzano. I Blinders replicano con Faita, che su comodo assist di Simone supera Corsari. I due battibeccano, e salomonico il direttore di gara dispensa un giallo a cranio. La gara è dunque riaperta, e Emanuele Bruno prova a rimetterla sul binario biancorosso, ma trova il palo. Mezzano fa avanzare Scordato e la mossa paga: in agilità il numero 10 va sul fondo, incrocia e sorprende Corsari: 2-3. Gli ExCop per la stanchezza peccano di lucidità in costruzione. La bilancia pende per i Peaky Blinders, che infatti al 48′ chiudono la pratica con Faita. Di contro il minuto aggiuntivo, non premia l’assalto garibaldino degli ExCop, che pur dimostrando qualità pedatorie, restano attardati sul fondo-classifica. La gang arancionera, invece, vince la battaglia e si prepara a sgomitare per la vetta.

INTERVISTE IMPOSSIBILI

Alessandro Cassino (Ex Cop): «Eh sì, siamo andati su e non pensavamo di andare su: nel senso che non ci aspettavamo di partire così bene. Poi nel 2° tempo, finito il fiato, le gambe un po’ molli per tutti, e ci hanno ripreso. Siamo una squadra nuova, il primo campionato tutti insieme, ci sono dei passaggi ancora da aggiustare. Il portiere, comunque ci dà una grossa, grossa mano. É la mia ultima partita, per ora, perché purtroppo devo fermarmi per una tendinite al ginocchio e prevedo un paio di mesi, purtroppo una recidiva dopo il crociato».
Fabio Mezzano (Peaky Blinders): «Il portiere loro sicuramente ha fatto la differenza, perché noi avremmo potuto chiuderla se non già a fine 1° tempo, ma quasi. Nel 2° tempo abbiamo sfruttato le qualità di Scordato davanti, apposta per poter sbloccare la gara, e alla fine ce la siamo meritata. Obbiettivo, la parte alta sicuramente, dove, poi, si vedrà».

CAMPIONATO CALCIO A 5 – GIRONE D

EX COP – PEAKY BLINDERS 2-4
EX COP: Corsari, Giachino, Pisano, Bagnera, Bruno E., Bruno D., Cassino, Zarik.
PEAKY BLINDERS: Olivo, Briotti, Ciervo, Faita, Ruggiero, Scordato, Simone. Dir. Mezzano
MARCATORI: 5′ Ciervo (p), 9’20” Cassino (c); 26’10” Zarik (c), 35’28” Faita (p), 43’10” Scordato (p), 48’23” Faita (p).
AMMONITI: Faita (p) e Corsari (c)
MIGLIORI IN CAMPO: Corsari e Scordato

Ex Cop