Piemonte in zona arancione: cosa cambia per lo sport?

Ecco quali sono gli effetti sull’attività sportiva nelle zone arancioni. La Valle d’Aosta continua invece ad essere zona rossa

Il Piemonte da domani entrerà nella zona arancione. Per l’attività sportiva significa che lo sport di contatto resta vietato, ma è possibile svolgere all’aperto (senza il vincolo di rimanere nei pressi della propria abitazione) e a livello individuale i relativi allenamenti. E’ consentito frequentare i centri e i circoli sportivi (pubblici e privati) del proprio Comune – o in assenza in Comuni limitrofi – per svolgere all’aperto l’attività sportiva di base. Naturalmente, nel rispetto del distanziamento sociale e senza creare assembramenti. Resta vietato, invece, l’utilizzo degli spogliatoi così come restano chiuse le palestre e le piscine. Discorso immutato invece per la Valle d’Aosta che continua ad essere in zona rossa.