Playoff scudetto, Came Dosson carpe diem: la semifinale è certezza

grippi
Thiago Grippi (Foto Paola Libralato)

I ragazzi di Sylvio Rocha si impongono sulla Sandro Abate e raggiungono la Meta Catania in semifinale: Sandro Abate con qualche rimpianto

Per una volta le sorprese si prendono una pausa e la Came Dosson raggiunge la Meta Catania in semifinale. La Sandro Abate è abile a rimanere in partita fino all’ultimo e si morde la lingua per non aver concretizzato le occasioni create. Dopo il gol lampo di Grippi, Kakà fallisce il possibile pareggio da tiro libero. Al cambio di campo Dener allunga ancora nel punteggio ma Crema rende l’ultimo quarto di gara emozionante: 2-1. Lo stesso ex Asti però fa anche il cattivo tempo e riporta con un’autorete i veneti avanti con il doppio vantaggio: 3-1. I ragazzi di Batista vogliono firmare un’altra impresa dopo quella della Meta e Dalcin rende tutto molto più possibile, ma le speranze svaniscono definitivamente al sigillo sulla sirena di Schiochet.

CAME DOSSON-SANDRO ABATE AVELLINO 4-2 

MARCATORI: 0’40” p.t. Grippi (C), 11’05” s.t. Dener (C), 12’05” Crema (SA), 15′ aut. Crema (C), 18′ Dalcin (SA), 19’55” Schiochet (C)

CAME DOSSON: Pietrangelo, Belsito, Vieira, Grippi, Schiochet, Azzoni, Dener, Ugherani, Giuliato, Juan Fran, Bertoni, Espindola, Ronzani, Ditano. All. Rocha.

SANDRO ABATE AVELLINO: Perez, Crema, Bagatini, Fantecele, Jonas, Ercolessi, Abate, Kakà, Rizzo, Testa, Iandolo, Dalcin, Vitiello, Preziuso. All. Batista.