Il presidente Averna smonta il caso Santin

santin tesseramento averna

Il presidente del Città di Asti tranquillizza sul tesseramento di Santin dopo il ricorso inoltrato dal Bergamo

Città di Asti puoi stare tranquilla. Con queste parole, il presidente Riccardo Averna spegne i mugugni derivati dalla mancata omologazione della vittoria contro il Bergamo. L’antefatto è il ricorso della società lombarda per il mancato tesseramento di Gabriel Santin. In Federazione, infatti, il neoacquisto non risulta essere presente nell’elenco dei nuovi tesserati ma Averna spegne ogni possibile colpo di scena. «Ho seguito personalmente la pratica e la raccomandata è stata inoltrata il 27 dicembre. Ci sentiamo tranquilli e quando arriverà la richiesta dalla Federazione, dimostreremo che il tesseramento è stato effettuato nei tempi idonei». Alla base vi è un blocco operativo delle Poste Italiane nel periodo natalizio. Questo non ha permesso alla raccomandata di essere recapitata a Roma, ed ha indotto il Bergamo di comportarsi di conseguenza. «Mi dispiace – prosegue il presidente – di non essere stato avvisato dalla stessa società, ma di aver scoperto il tutto tramite il comunicato che è stato diramato giovedì scorso. Questo clima un po’ surreale non è stato assorbito nella maniera più idonea dalla squadra. I ragazzi hanno fatto una seduta di allenamento con la testa chiaramente da un’altra parte. Non devono temere nulla, perché i punti conquistati sul campo non ci verranno tolti».