Prospettiva Lisondria, c’è luce nel futsal alessandrino

Ferro lisondria firma
Mattia Ferro, nuovo portiere della Lisondria

Dopo la promozione in C2, la Lisondria guarda a presente e futuro: in porta arriva Ferro, in rampa di lancio formazioni Allievi e Femminile

Eppur si muove. La Lisondria si appresta a vivere la sua prima stagione in serie C2 con alte motivazioni e la fondata speranza di potersi consolidare nel panorama regionale. Anche per poter ridonare luce al calcio a cinque alessandrino, troppo spesso assente negli ultimi anni. Dopo aver centrato la promozione grazie alla finale di Coppa giocata e persa contro l’Orange Asti, la Lisondria ripartirà dallo zoccolo duro che l’ha contraddistinta: dal super bomber Anton Preci a quell’Alessandro Caruso che pareva intenzionato a lasciare e che invece proseguirà l’avventura. Primo colpo di mercato è il classe 1989 Mattia Ferro, così descritto da Matteo Buratto, mentore della società e collaboratore imprescindibile per mister Lorenzo Dilena: «Ferro è un portiere di sicuro talento e affidabilità, la sua esperienza passata con la maglia dell’Orange Asti ci sarà molto utile anche per far crescere il nostro Alessandro Pinto (portiere anche della Rapp Juniores al recente Torneo delle Regioni) creando un clima di competizione e stimolo. Ma non sarà il nostro unico innesto, sfruttando quel che offre il nostro territorio stiamo cercando di attrarre qualche ragazzo verso il futsal. Cerchiamo soprattutto persone che si appassionino a questo sport e soprattutto alla Lisondria. L’obiettivo? Certamente la salvezza ma in un futuro non troppo lontano vorremmo arrivare in C1. Il ripescaggio dell’Audace Boschese è uno stimolo in più a fare bene: il derby con loro è sempre molto sentito ed è normale esista sana rivalità». Lisondria che però si muove a 360 gradi nel calcio a cinque: la società da poche settimane presieduta da Fabio Caravello sta infatti tentando di allestire una formazione Allievi (al momento 7-8 ragazzi hanno già dato disponibilità), mentre è già ai nastri di partenza una squadra al femminile che, però, come stagione di rodaggio parteciperà a campionati amatoriali prima di compiere il grande salto in federazione.