Putano ricomincia dal Città di Mestre

putano città di mestre
(foto Facebook Città di Mestre)

Colpaccio di Halloween per il Campello Motors Città di Mestre che ingaggia l’esperto portiere Davide Putano

Aveva scelto la Serie C2 e il Futsal Godego per stare vicino al bambino da poco arrivato, ora però, Davide Putano torna nel futsal nazionale, sposando il progetto Città di Mestre. The Wall si presenta così al sito ufficiale del club cittadimestre.it: “Sono prima di tutto a disposizione come ho sempre fatto a prescindere dalla categoria. Quest’anno avevo scelto di fare una stagione in C2 per il bambino piccolo, non smettendo però così di tenermi in forma. Ma adesso visto lo stop dei campionati eccomi arrivato a Mestre. Ma questa parentesi nelle serie minori fa parte della mia indole, perché non mi manca l’umiltà del lavoro in tutto, sia dal punto di vista professionale a cui tengo molto, e sia per quanto riguarda l’impegno per la squadra intera. Che dovrò imparare a conoscere, perché a parte Quinellato, con cui ho giocato assieme al Carré ChiuppanoZannoni con cui ho amicizie in comune e Bordignon che ho incrociato in nazionale under 21, devo ancora vedere in azione. Siamo una matricola in serie A2 e dobbiamo fare attenzione. Perché il salto dalla B a questa categoria non è realmente di una sola serie, ma qualcosa in più. Perché siamo di fronte a un campionato in cui non solo dal punto di vista organizzativo, ma anche professionale, c’è qualcosa in più. Sono arrivato ma non sono il salvatore della patria. Posso aiutare, ma non posso fare tutto. In serie A2 la squadra dovrà rimanere coesa, specialmente nei momenti di difficoltà, che saranno i più difficili e dovrà crescere assieme senza lasciare nessuno indietro, e magari aiutando chi ha delle difficoltà in alcuni casi tecniche. Ma se hai delle difficoltà in alcuni settori devi strafare in quelli dove sai fare bene. Se tu sai correre, corri, più del dovuto. Se sai fare bene l’uno contro uno, fallo nel momento giusto, mostrando sicurezza agli altri.