I QBR tolgono il sorriso più bello del torneo ai Milfwall

[video_tlw url=”https://player.vimeo.com/external/251809189.m3u8?s=899794222e69feee45298b603516c20300b8e53c” autoplay=”true” width=”100%” height=”300″ mute=”false” repeat=”false”]

Ancora zero punti in classifica per i Milfwall che però non disperdono la loro proverbiale autoironia e accettano con il sorriso anche il successo ampio dei QBR

Capitan Bajo, prima di scendere in campo, definisce la sua squadra come quella che “ha il miglior sorriso di tutto il torneo” capace anche di andare al di là della situazione di classifica alquanto deficitaria con i Milfwall fermi ancora a zero punti. Il sorriso aiuta Bajo e compagni per gran parte della prima frazione anche se fin dall’inizio il QBR costringe agli straordinari Giaretti. La manovra offensiva del QBR raccoglie i suoi frutti dopo numerosi tentativi grazie al rapace Di Guida che è il più lesto a ribadire in rete una respinta corta di Giaretti. La rete subita non spegne il sorriso “più bello del torneo” che torna a splendere pochi minuti dopo grazie alla realizzazione di Licausi che sorprende un colpevole D’Agostino con una bordata dalla distanza. La gara riprende con il solito canovaccio e il QBR si riporta avanti a pressare la difesa del Milfwall che trova in Monella un ottimo baluardo difensivo. La tenuta difensiva vacilla quando Di Guida infila una magistrale punizione che spiana la strada al QBR che inizia, a questo punto, a trovare il gol con più facilità. Quando D’Agostino e Giaretti si scambiano le aree di rigore il QBR è in pieno possesso del risultato grazie ad un poker di reti che mette a debita distanza il Milfwall. Nella ripresa, tra le fila fluo, trova spazio anche Stella, celebre per la sua capacità di unire la grinta del buon Gattuso all’eleganza del miglior Zambrotta, che torna a calcare il terreno dopo un lungo stop per infortunio. Oltre al ritorno di Stella si può assistere, sempre per il QBR, il ritorno tra i pali di Borin che sostituisce D’Agostino. La seconda frazione è un po’ la fotocopia dei primi venticinque minuti con un Milfwall che appare, con il passare dei minuti, sempre più in affanno. Da segnalare la rete di D’Agostino che, toltosi i guantoni, dimostra di saperci fare anche nell’area avversaria grazie ad un bel tracciante che non lascia nessuna via di scampo all’ormai ex collega Giaretti. Il parziale della seconda frazione raddoppia quello dell’intervallo e regala tre punti al QBR che permettono, a Socco e compagni, di partecipare alla prossima Gold Cup mentre il Milfwall non si abbatte e dimostra di avere davvero il “sorriso più bello”.

CAMPIONATO CALCIO A 7 – GIRONE E

MILFWALL – Q.B.R. 2-8

MARCATORI: pt 8′, 19′ Di Guida, 10′ Licausi, 21′ Caputo, 23′ Zaza; st 3′ Zaza, 10′ Di Guida, 12′ D’Agostino, 15′ Caputo, 19′ Caruso.

MILFWALL: Giaretti, Monella, Bajo, Vertucci M., Licausi, Caruso, Scimone, Spinaci, Vertucci A., Anastasio.

Q.B.R.: D’Agostino, Borin, Stella, Caputo, Di Guida, Zaza, Morgese, Amorese, Socco, Diaconu.

MIGLIORI IN CAMPO: Monella – Di Guida.

milfwall cus torino

Milfwall