Rappresentative, è una rivoluzione a metà

rappresentative tdr femminile

Le Rappresentative scaldano i motori in vista del Torneo delle Regioni con due nuovi tecnici in rampa di lancio

Dopo poche settimane di gestazione è arrivato finalmente il momento della partenza ufficiale delle nuove Rappresentative che dovranno difendere i colori di Piemonte e Valle d’Aosta al Torneo delle Regioni, in programma  in Puglia dal 25 aprile al 1 maggio. Il selezionatore unico Antonio Punzurudu ha infatti emesso i propri verdetti, prescegliendo un nucleo d giocatori per ogni categoria da affidare, a partire da questa settimana, ai rispettivi allenatori, i quali avranno comunque facoltà di integrare o rivalutare in minima parte la lista. Non ancora ufficiali i nomi dei tecnici incaricati, lo saranno a breve, ma dalle voci di corridoio pare si andrà nella direzione di una mezza rivoluzione rispetto al passato. Ma andiamo con ordine. Conferme dal mondo in rosa, visto che Nicola Caprio dovrebbe poter proseguire nel suo progetto di lavoro, alla caccia di quel titolo sfuggito solo all’ultimo atto nella stupenda e indimenticabile cavalcata della scorsa edizione. Nel segno della continuità anche la Juniores che resta nelle mani di Davide Berardi e che quest’anno potrà avvalersi anche dei talenti provenienti dall’Orange Asti, non a caso con addirittura sei elementi tra i preselezionati. Orange Asti che, però, sparisce dai radar a livello di allenatori. Se l’addio di Gabriele Penna agli Allievi era già stato ventilato da tempo, quello di Davì Alves ai Giovanissimi è invece una sorpresa delle ultime settimane, anche perché lo stimatissimo  tecnico verdeoro è pur sempre vicecampione in carica della manifestazione. I nomi caldi per raccogliere la pesante eredità in salsa astigiana sono quelli di Matteo Lupo per gli Allievi e di Beppe Vassallo per i Giovanissimi. Due allenatori di qualità e sicura competenza che dovranno però calarsi in un mondo, quello del settore giovanile, sinora sconosciuto o quasi.