Saints Pagnano, mezza rivoluzione per restare in alto

saints pagnano serie b
Foto di gruppo per i Saints (foto Facebook US Saints Pagnano)

Il Saints Pagnano di coach Lemma, dopo la partenza sprint in Coppa Italia ai danni del Bergamo, vuole confermarsi anche in campionato

Dopo una stagione densa di soddisfazioni, il Saints Pagnano di Danilo Lemma vuole continuare a stupire. «Sappiamo che non sarà semplice – afferma l’allenatore – in quanto la passata stagione siamo andati oltre le più rosee previsioni». Un quinto posto nella regular season e l’ingresso nella Final Eight di Coppa Italia sono obiettivi difficili da ripetere, anche perché nel mercato estivo ci sono stati molti movimenti sia in entrata che in uscita: «Diciamo che questo non mi dispiace perché il cambiamento lo vivo in maniera costruttiva in quanto comporta nuovi stimoli». La società del presidente Matteo Mauri ha salutato cinque risorse del calibro dell’estremo difensore Simone Reale, del “senatore” Stefano Castellani, dell’universale Fabio Barbone, del pivot Leonardo Mendes Ribeiro Costa e dell’iberico Ivan Fernandez Ballesta. La parola rivoluzione non deve essere menzionata, anche perché il passato non deve essere rinnegato, anzi deve fungere da stimolo per potersi migliorare.

Per raggiungere l’obiettivo, la società lombarda ha messo a disposizione giocatori di esperienza ma anche neofiti della disciplina. A Mario Puertas Lopez, ma per tutti è “Mariete”, saranno affidate le chiavi della fase difensiva, mentre all’ex Bergamo Pietro Bertino sarà chiesto un numero di reti adeguato per un pivot con le sue caratteristiche. Gianluca Pozzi e Stefano Volontieri rappresentano il nuovo che avanza, soprattutto nel mondo del futsal. Entrambi proveniente dal calcio, hanno l’obiettivo di diventare un punto di riferimento importante. Il patron Mauri ha dato una mission ben precisa a Danilo Lemma: «Diciamo che entrare nelle prime sei, sarebbe un ottimo risultato. Non sarà semplice perché con dodici squadre anziché quattordici, si alza decisamente l’asticella». Per raggiungere l’obiettivo bisogna subito partire con il piede giusto già da sabato, contro la Rhibo Fossano che ha vissuto un percorso molto simile l’anno passato: «Una squadra ostica che nella passata stagione, nonostante l’ottimo campionato disputato, non abbiamo mai battuto». A Fossano sarà squalificato Emidio Divino, mentre Davide Piazza, Gianluca Pozzi e Simone Cavadini sono in infermeria.