Serie B Girone A, L84 in fuga grazie al Città di Asti

fazio città di asti serie b girone a
Roberto Fazio, autore di una rete spettacolare contro i Saints (foto www.futsalworld.it)

Serie B Girone che registra il tentativo di fuga della L84 che ha allargato il divario sui Saints Pagnano, frenato dal Città di Asti

Tra i due litiganti il terzo gode. Saints Pagnano e Città di Asti si annullano a vicenda (da non perdere negli highlights uno spettacolare gol di Fazio in sforbiciata), così la capolista L84 passa ad Aosta e allunga in classifica su Zaninetti e compagni. Adesso sono cinque i punti di vantaggio della compagine di Volpiano, sempre più leader di un girone A che vede ancora aperta la battaglia per conquistare un posto nei playoff. Il Videoton Crema rallenta a Fossano mentre la Domus Bresso non si lascia sfuggire l’occasione di imporsi nello scontro diretto contro il Real Cornaredo, arrivato al secondo semaforo rosso consecutivo, e di accorciare la classifica. Il Lecco espugna Carmagnola, arrivando così al terzo successo consecutivo, ma il primo posto utile per entrare nei playoff dista sempre quattro punti.

Clicca qui per classifica e classifica marcatori
Clicca sulle partite per i tabellini e gli highlights video
MyGlass Carmagnola-Lecco (con video highlights)
Saints-Città di Asti (con video highlights)
Domus-R.Cornaredo
Time Warp-Bergamo
Rhibo-Videoton
Aosta-L84

In chiave salvezza, il Time Warp mette nei guai il Bergamo. Un successo che comunque non accontenta il presidente Yoram Anrico: «Non abbiamo sicuramente giocato al meglio delle nostre possibilità. Con il Bergamo mi aspettavo una prestazione diversa, più convincente per tutta la durata della gara. Sicuramente dopo questi tre punti il nostro campionato non finisce qui, anche perché non siamo matematicamente salvi. A Cavallermaggiore non è facile fare futsal, lo dimostra il fatto che quest’anno abbiamo avuto un flusso inferiore di bambini da inserire nella nostra struttura. Andiamo avanti per la nostra strada, coerenti con il nostro progetto, come quello di non aver nessun straniero in squadra e, sinceramente, mi piacerebbe vedere che tipo di classifica avrebbero le altre con soli ragazzi italiani».