Serie C1, Micalizzi regala un punto di speranza alla Pro Vercelli

serie c1 pro vercelli
L'abbraccio tra Agbi e Manna, protagonisti nell'ottimo risultato della Pro Vercelli

Giornata numero 18 in Serie C1 contraddistinta dai risultati fondamentali di Pro Vercelli e Bardonecchia in fondo alla classifica

Le giornate passano e il distacco rimane immutato in vetta alla Serie C1 (clicca qui per classifica e classifica marcatori). Quattro punti di vantaggio a quattro giornate dal termine. L’Orange Futsal Asti si tiene stretto il primato a cospetto di un Fucsia Nizza che spera prima o poi in un passo falso dei ragazzi di Patanè. Questi ultimi archiviano la pratica Sermig trascinati dalla doppietta di Edu Dias, mentre a pochi chilometri di distanza il Fucsia infierisce sul Castellamonte arrivando a quota diciassette reti realizzate. Il Val d’Lans sembra aver già staccato la spina e contro il Top Five è arrivato il secondo semaforo rosso consecutivo, con Pernice e Orlandi abili a salire per primi sull’ottovolante. Se in vetta rimane tutto cristallizzato, in coda si sono verificati importanti movimenti. La Pro Vercelli conquista un punto pesante a Pasta e aggancia il Borgo Ticino in classifica. Nel festival del gol, a cantare per ultimo è Micalizzi che a pochi secondi dalla sirena fa esultare Granziero. Per il Pasta più ombre che luci, contro una Pro vogliosa di togliersi dalle sabbie mobili dell’ultimo posto. Obiettivo raggiunto vista la sconfitta del Borgo Ticino ad opera di un Borgonuovo che ritorna a sorridere dopo tre semafori rossi consecutivi. A Grugliasco, Nuzzolese non basta al Dorina per battere il Bardonecchia. Gara decisamente scottante e con un finale a nervi tesi: i ragazzi di Marino con questa vittoria fondamentale possono ancora evitare i playout, Castellamonte e lo stesso Dorina sono ancora costretti a guardarsi alle spalle.