Sobrietà Time e Squadra Genew, il pari che non piace a nessuno

sobrietà time cus torino
Solo un pareggio per i ragazzi del Sobrietà Time nella loro sfida di Silver Cup

Finisce senza vincitori né vinti la sfida della Silver Cup di calcio a cinque tra Sobrietà Time e Squadra Genew

Disse un saggio: «La palla è una, ma le squadre sono due», supponendo che un esito salomonico non si possa contemplare. E in un girone “Silver/E” già tirato nei risultati, impattare è di fatto una mezza-sconfitta. A far da sfondo a questo “non-passo” è, peraltro, uno dei due campi “estesi” di via Milano. Nonostante gli ampi spazi, infatti, le porte si fanno piccole, grazie alle voluminose personalità degli occupanti, che frustrano le velleità degli attaccanti del Sobrietà Time e della Squadra Genew. Massucco è maggiormente chiamato in causa di Trifone-Bollano, ma il risultato è il medesimo: Della Porta e Lo Conte, non trovano gloria; i guizzi di Lovera non superano la fatidica linea. Per ben 15′ la gara gira a discreti regimi, ma non si vedono reti, finché: superiorità del Sobrietà che frutta un corner, messo a spiovere in area, e deviazione di testa di Servetti a sorprendere gli arancio. La replica del Genew è un bel rasoterra di Della Porta, ma dietro una selva di gambe, Massucco è in attesa. Il Sobrietà s’affida alle ripartenze, con la sponda di Lovera, ma ripiega anche rapido, invalidando le controfughe arancio. Ma al 21′ un errore su un calcio d’angolo, libera l’ennesima galoppata di Lo Conte, che serve il tap-in a Della Porta e si va a riposo in parità. Il 2° tempo è fotocopia del 1°, con le due formazioni che non si risparmiano: da destra a sinistra senza soluzione di continuità, nell’attesa d’una possibile amnesia avversaria per affondare il colpo. Ma gli estremi, ben piazzati, mantengono il risultato invariato. Avvicinandosi il 50′, e con la spada di Damocle dei 2 punti “persi”, l’attività si fa frenetica, ma la fretta è nemica della precisione, e così il pressing della Genew produce corner sterili, e le repliche con le ultime energie del Sobrietà, mancano il bersaglio. Un pari dunque che scontenta entrambe, specie con la fuga del Red Passion a punteggio pieno, che lascia le tre inseguitrici (Sarapascu compreso) a giocarsi il “pass” negli ultimi, decisivi 50’.

SILVER CUP CALCIO A 5 – GIRONE E

SOBRIETÀ TIME – SQUADRA GENEW 1-1

SOBRIETA’ TIME: Massucco, Servetti, Aimar, Lovera, Sette, Guerrini, Politano.
SQUADRA GENEW: Trifone Bollano, Russo, Bruno, Lo Russo, Della Porta, Rizzo, Lo Conte.

RETI: 14′ Della Porta (S), 23′ Servetti (G)

MIGLIORI IN CAMPO: Massucco e Lo Conte Davide

Squadra Genew