Svolta UEFA: Europei ogni quattro anni e torneo in rosa

uefa europei logo

Nella riunione di Helsinki il Comitato Esecutivo della UEFA ha assunto alcune decisioni che rivoluzioneranno il nostro sport nelle prossime stagioni

Innanzitutto il campionato Europeo si disputerà ogni quattro anni e non più ogni due, con la partecipazione di ben sedici nazionali (quattro in più rispetto alle attuali dodici). La competizione sarà dunque strutturata in maniera diversa e avrà qualificazioni biennali sulla scia di quanto avviene nel calcio a undici. La riforma partirà dal 2022 e avrà anche come conseguenza l’evitare la concomitanza con il Mondiale. Massima rassegna continentale che potranno vivere anche le ragazze visto che l’Europeo femminile avrà finalmente luce nel 2019 e si giocherà ogni due anni. Per ora il numero di squadre partecipanti dovrebbe essere limitato a quattro, visto ancora lo scarso sviluppo del movimento in rosa. Modalità molto simili anche per l’Europeo dedicato all’Under 19 maschile che partirà ugualmente nel 2019 e inizialmente avrà otto formazioni ai nastri di partenza. A livello di nazionali, nel 2018 il futsal prenderà parte per la prima volta nella sua storia ai Giochi Olimpici Giovanili che si terranno a Buenos Aires. Per il torneo femminile, le prime otto nazioni nel ranking maschile saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in due quadrangolari: le prime classificate dei due gironi voleranno in Argentina. Per il torneo maschile, le prime sedici nazioni nel ranking saranno invitate al torneo di qualificazione, organizzato in quattro quadrangolari: le prime classificate saranno ordinate sempre in base al ranking UEFA e le prime due – non qualificate per l’evento femminile – voleranno in Argentina.