Tabbia mette in guardia il Sedico: «Noi ci crediamo»

sedico playoff serie c1
Al Sedico basterà un pareggio per qualificarsi (foto Facebook Sedico)

Domani giornata decisiva nel primo turno dei playoff Serie C1: l’Avis Isola di Tabbia vuole l’impresa contro il Sedico

Contro il pronostico. L’Avis Isola ha voglia di sorprendere. Per l’ennesima volta. Ai ragazzi di Tabbia domani sera a Caramagna serve l’impresa: si giocherà alle ore 19, successivamente alle semifinali di Coppa Serie D di Piemonte e Valle d’Aosta. Nel triangolare valido come primo turno dei playoff, ai piemontesi serve un successo contro il Sedico con almeno quattro reti di scarto. Dopo la sconfitta in terra fiorentina contro la Lastrigiana la parola d’ordine è “riscatto”: «Non sarà facile sicuramente, ma noi ci crediamo». Sergio Tabbia carica il gruppo: «Sinceramente contro la Lastrigiana non meritavamo una sconfitta con quello scarto. Abbiamo commesso degli errori sicuramente ma non ho gradito la conduzione di gara: non è accettabile avere degli arbitri di Prato a dirigere una partita così importante. Quindi non mi meraviglio se abbiamo subito due espulsioni e tre ammoniti, contro un ammonito della Lastrigiana. Non abbiamo perso per questi episodi, va detto, ma sicuramente non è accettabile quello che è successo: il giudizio non è stato uniforme». Domani arriva il Sedico e le frecce nell’arco dell’ex allenatore dell’Asti non sono molte: assente Gioele Cannella, out per squalifica Willy Negro e Andrea Guercio. «Dobbiamo in primis riscattare la seconda prestazione più brutta di questa stagione. Dopo quella contro I Bassotti, sabato scorso non siamo riusciti ad esprimere quello che è nelle nostre corde». A Caramagna c’è la concreta possibilità che ci sia la sensazione di non dover giocare in casa. Dal Veneto infatti sono previsti l’arrivo in gran massa dei supporter biancocelesti: «Loro sono un’ottima squadra, con fisicità, tecnica e individualità, vedi per esempio Xavier Dos Santos. Sono una società che investe in questa disciplina ed ha tutti gli ingredienti per compiere il grande salto».

PRIMO TURNO

A) Udine City-Askl 1-2
Rotal Rovereto-Udine City 2-5
Askl-Rotal Rovereto

B) Sedico-Lastrigiana 3-1
Lastrigiana-Avis Isola 5-2
Avis Isola-Sedico

C) Pro Patria San Felice-Chignolese  3-4

D) Athena-Ospedaletti 7-3

E) Diaz Bisceglie-Real Venafro 10-2
Real Venafro-Città di Bisignano 0-6
Città di Bisignano-Diaz Bisceglie

F) Aemme Savio-Futura Matera 2-3, 2-4

G) Junior Domitia-Vis Gubbio 6-2

H) Akragas-Sport Center 3-1

SECONDO TURNO

A-B
C-D
E-Futura Matera
G-H