Toffanin da fantascienza, Real Sarapascu in fiducia

Successo in rimonta per il Real Sarapascu nella Silver Cup di calcio a cinque: Sobrietà Time mandato al tappeto da un superbo Toffanin

In ogni gruppetto di ragazzi che giocano a pallone, c’è sempre quello più bravino che prova a vincere le partite da solo. Dategli la palla, poi ci pensa lui. In questo caso il ragazzo porta la casacca numero dieci del Real Sarapascu e risponde al nome Toffanin. L’attaccante in livrea verde prende per mano la sua squadra nel momento più difficile e ribalta, in meno di due minuti, una gara che stava sfuggendo di mano. Ad inizio gara il Sobrietà Time culla qualche speranza nel passaggio del turno confidando in una vittoria rotonda ma, nonostante il ritmo impresso, i ragazzi in blu faticano a prendere in mano le redini del gioco dando luogo a una sfida estremamente equilibrata, con le due compagini chiamate a lottare su ogni pallone. Il Sobrietà sembra costruire un po’ di più ma a sbloccare la gara sono gli avversari che, alla prima occasione, passano con il chirurgico diagonale di Rainero. I sobri, sotto nel punteggio, si mettono ancora più alla frusta e solo la coraggiosa mano di Vernì salva su Cavallera ma sul finale l’estremo difensore non può nulla sul tracciante di Politano che riequilibra il parziale prima che una splendida punizione di Servetti tolga le ragnatele dall’incrocio lasciando tutti con la bocca aperta e mandando il Sobrietà Time al riposo in vantaggio. Al rientro in campo, tra i verdi, Ndou sostituisce Vernì tra i pali, permettendo al compagno di scaricare con più libertà i suoi potenti tiri dalla distanza ma ad andare in gol sono sempre i blu, che con Lovera cercano di scappare via. Questo è il momento in cui Toffanin decide di vestire i panni del celebre momentum di Fifa e ribalta la gara in meno di due giri di lancette: prima una gran girata, poi un diagonale ed infine un’incursione per vie centrali sono la vera doccia fredda per il Sobrietà Time che si ritrova addirittura in svantaggio. Dopo la tripletta del numero dieci verde si iscrive al tabellino dei marcatori anche Vernì che capitalizza al meglio una punizione prima di assistere all’ennesimo cambio in porta: tocca a Berardi. La banda di Servetti non riesce a rimettersi in partita e lasciano agli avversari la gestione del match che negli ultimi minuti finali arrotondano il risultato con Vernì (doppietta per lui) e poi, dopo la rete di Aimar utile solo per le statistiche, con il meritato sigillo finale di Toffanin.

SILVER CUP CALCIO A 5 – GIRONE E

SOBRIETA’ TIME – REAL SARAPASCU 4-7

MARCATORI: pt 7’05” Rainero, 22’50” Politano, 24’18”Servetti; st 4’52” Lovera, 4’43”, 5’01”, 6’41”, 24’40” Toffanin, 7’52”, 23’30” Vernì, 23’52” Aimar.

SOBRIETA’ TIME: Sette, Cavallin, Aimar, Lovera, Bordone Molini, Servetti, Politano.

REAL SARAPASCU: Vernì, Ndou, Berardi, Rainero, Toffanin.

NOTE: Ammonito Vernì.

MIGLIORI IN CAMPO: Servetti – Toffanin.

Sobrietà Time