Top Five bloccato all’aeroporto: cronaca di una domenica da incubo

top five femminile
Le ragazze del Top Five "accampate" nell'inutile attesa all'aeroporto di Orio al Serio

Domenica da incubo per la formazione femminile del Top Five, costretta a rimanere bloccata in aeroporto e impossibilitata a raggiungere Nuoro

Quando la volontà e gli sforzi non bastano: è il riassunto di una giornata assurda vissuta dalle ragazze del Top Five e del loro (inutile) calvario. La partenza all’alba da Torino non è bastata a contrastare i disservizi dell’aeroporto Orio al Serio di Bergamo, luogo predefinito per il volo in direzione Sardegna, laddove si sarebbe dovuta disputare la delicata sfida contro la Torres nel Girone A di Serie A2. La società torinese ha però dovuto fare i conti con la scarsa organizzazione dello scalo lombardo e con l’imprevedibile “fretta” del comandante che ha negato l’imbarco alle giocatrici del Top Five e all’intera squadra della Riozzese di calcio femminile anch’essa costretta ad annullare la partenza insieme ad altri tre passeggeri. Una situazione surreale che però rischia di costare carissima al Top Five che, oltre alle spese sostenute per il viaggio a vuoto e al costante impegno che comporta un campionato nazionale, rischia anche le sanzioni salate del Giudice Sportivo, oltreché la sconfitta a tavolino. Uno scenario che la società ha provato a scongiurare fornendo alla Divisione calcio a cinque descrizione precisa dei fatti e tutte le prove necessarie ad attestarne la buona fede che riportiamo sotto in allegato. Perché “cornuti e mazziati” proprio no, non ci sta.

Clicca qui per leggere il documento: Torres-TopFive_vs1