Totò Richichi tira le orecchie alla Rhibo: «I conti non tornano»

richichi rhibo

Uno dei punti di riferimento della Rhibo Fossano, Totò Richichi, è intervenuto a Futsal Podcast per un focus sulla stagione dei cuneesi

La concretezza di Totò Richichi oltre che sul parquet, si mette in mostra anche nella comunicazione. Uno dei punti fermi della Rhibo Fossano (girone A di serie B), è intervenuto a Futsal Podcast per fare un focus sulla stagione dei cuneesi: «C’è grande rammarico perché non abbiamo eliminato la tendenza di avere un rendimento in casa e un altro in trasferta. Sinceramente non mi spiego questo doppio volto della squadra, l’unica trasferta che c’è da salvare è quella contro la Domus Bresso, poi nelle altre siamo spesso andati avanti nel punteggio ma al suono della sirena tornavamo a casa sempre con zero punti. Forse ci manca un po’ di personalità, perché in allenamento e nelle gare casalinghe non siamo gli stessi: i conti non tornano». Nel futuro immediato però ci sono ombre sempre più concrete per una stop definitivo della stagione: «Se questo fosse vero darei la possibilità a chi si trova in testa alla classifica di avanzare di categoria, ma è inaccettabile che chi vince un campionato non si iscriva alla prossima stagione». Il presente e il recente passato dice Rhibo Fossano, ma il reggino non esclude novità sul suo futuro: «Vivo per questa disciplina ed è normale che al termine di ogni stagione possa ascoltare e valutare eventuali proposte. Non escludo un possibile futuro in Lombardia anche se a Fossano sto molto bene».