Turello firma il controsorpasso della L84

Stavolta è durato appena sette giorni il primato del Saints Pagnano, battuto e sorpassato dalla L84 di un rombante Cesar Turello

Il controsorpasso. La L84 riconquista la vetta della classifica, infliggendo la prima sconfitta stagionale al Saints Pagnano. Gara spettacolare, emozionante ma soprattutto dai due volti. A prevalere alla fine è il sorriso dei ragazzi di De Lima, a cospetto della delusione di Zaninetti e compagni, che hanno comunque il grande merito di non uscire ridimensionati da Brandizzo. Il sogno di uscire dal Pala Albano imbattuta, Danilo Lemma lo aveva cullato. All’intervallo, lo 0-3 maturato era la fotografia di una squadra attenta in fase difensiva e di non possesso palla, e soprattutto cinica in quella realizzativa. I padroni di casa aspettavano solo la sirena della prima frazione per cercare di azzerare tutto e ripartire con un altro piglio. Troppo prevedibili, con errori banali in appoggio e con una percentuale elevata di duelli fisici persi, Iovino e compagni archiviano i primi venti minuti nella black list del futsal. Albani e Zaninetti sono abili ad ingigantire il tutto con due ripartenze letali, poi è lo stesso numero sette a mettersi in proprio con una punizione chirurgica. Paradiso Saints Pagnano, anche se Cavadini si mette le mani nei capelli per il doppio palo che gli impedisce la gioia personale.
La L84 ha accusato il colpo, ma quando rientra sul parquet è esatta antitesi della brutta copia vista in precedenza. Rabbia agonistica e ritmi da futura capolista, sono gli ingredienti principali di un piccolo capolavoro. Apre Turello con un uno-due da vero cannibale dell’area di rigore, prosegue Cerbone con un sinistro all’incrocio dopo aver fatto uso del piede perno in perfetto stile cestistico. Il Pala Albano è una bolgia. Il Saints Pagnano è alle corde, orfano di qualche rotazione, Lemma aspetta che prima o poi la bufera passi. Prima c’è da subire il siluro di Marchiori che piega le mani a Solosi: 4-3. Per arginare lo tsunami verdenero, i lombardi si giocano la carta del portiere di movimento. Mauri mette subito in pratica le indicazioni della lavagnetta di Lemma. Questo, l’ultimo acuto degli ospiti, visto che subito dopo Turello completa la sua giornata da incorniciare con la tripletta personale e Marchiori chiude il set.

L84-SAINTS PAGNANO 6-4

MARCATORI: 6’11” Albani (S), 12’31” e 16’23” Zaninetti (S), 37″ st, 2’58” st e 17’57” st Turello (L), 5’29” st Cerbone (L), 8’23” st, 19’09” st Marchiori (L), 17’10” st Mauri (S).

L84: Gnesutta, Iovino, Marchiori, Cantone, Perino, Cerbone, Eladlani, Dragone, Turello, Rosano, Luberto, L. Di Santo. All. De Lima.

SAINTS PAGNANO: Volonteri, Albani, Divino, Cavadini, Maggioni, Seggio, Zaninetti, Magni, Puertas, Bertino, Mauri, Solosi. All. Lemma.

NOTE: Ammoniti Turello (L), Iovino (L).