Val d’Lans: si ferma Licciardi, ma Fiscante è ritornato

Manuel Fiscante dedica il gol al Responsabile del Settore Giovanile Davide Boscolo (Foto: Facebook Val d'Lans)

La capolista Val d’Lans dopo l’ennesima vittoria contro il Dorina, rimane in ansia per le condizioni di Andrea Licciardi ma ritrova l’ex Città di Asti

Con il fiato sospeso. Il Val d’Lans aspetta l’esito degli esami strumentali di Andrea Licciardi. Per un problema alla coscia, l’ex Asti è uscito anzitempo nella gara vinta contro il Dorina. La società di Lanzo, partita con i favori dei pronostici, sta mantenendo le attese della vigilia, guardando tutti dall’alto in serie C1 (clicca qui per classifica e classifica marcatori). Un solo pareggio, contro la Kinetika Taurus, poi il percorso è netto, come i punti di distacco di vantaggio dal Fucsia Nizza, ovvero più la immediata inseguitrice. Il patron Boscolo, neo nonno per la nascita del piccolo Leonardo, si è impegnato a costruire una squadra in grado di puntare dritto alla serie B, consegnando nelle mani di Parvopasso un roster sulla carta in grado di fare la differenza. Scongiuri compresi, le promesse sono state mantenute nonostante alcune assenze pesanti come quelle di Manuel Fiscante: “Mi sono ripreso da uno stiramento che mi ha tenuto fuori per tre settimane. Le sensazioni fisiche sono buone, e mi sto abituando ad un minutaggio ben più consistente rispetto a quello che avevo in serie A2 con il Città di Asti. Siamo dispiaciuti per quello che è successo ad Andrea, anche perché stava dando un grande contributo alla squadra, ma abbiamo dimostrato già in passato che possiamo fare a meno di alcune assenze pensati per confermarci la prima forza del campionato”. Per Licciardi si presumono almeno due settimane di stop, cercando in primis di non forzare i tempi del recupero.