Visconti: «I campioni? Mi tengo stretto i miei giovani»

(foto: Facebook Futsal Fucsia)

L’allenatore del Fucsia Nizza analizza i primi mesi alla guida della società astigiana. Programmi, speranze e sensazioni di un totem del futsal nazionale

La sfida con il CUS Piemonte Orientale è alle porte. Ancora poche ore e stasera parte la quarta giornata di serie C1. Eppure in casa Fucsia Nizza, da qualche mese, si è presa l’abitudine di guardare avanti. Non a caso è stato chiamato alla guida un allenatore esperto e dal curriculum importante anche da giocatore. Beppe Visconti è arrivato in punta di piedi ma ha già stregato i suoi ragazzi: «Sono molto contento dell’attenzione del gruppo che ho a disposizione. Le partite si vincono in allenamento e noi stiamo lavorando nella maniera migliore, ma abbiamo ancora molta strada da percorrere». La medesima che dovranno fare quei giovani in cui la società crede fermamente: «Mi è stato dato questo compito e l’ho accettato ben volentieri. Farli crescere è un onere ma anche un onore. Faranno degli errori ma questo è fisiologico, ma visto che ho dei ragazzi intelligenti e volenterosi io sono molto ottimista». Nizza e Visconti, un rapporto andato consolidandosi con il tempo: «Qua c’è un ambiente stupendo in cui ti lasciano lavorare tranquillamente: il massimo che un allenatore possa pretendere». Nessuna paura nel buttare nella mischia alcuni 2001 come Edoardo Hurbish oppure Andrea Rivetti: «Sono giocatori che magari erano rimasti ai margini del progetto la passata stagione, ma da questa stagione non solo loro ma tutti saranno protagonisti». E se si aggiunge che nel proprio arco Visconti ha anche a disposizione veterani del calibro di Maschio, Modica e Cannella, allora la strada non è poi così in salita.