Visconti: «Rhibo, sarà difficile confermarsi»

visconti rhibo fossano
Beppe Visconti non è più il tecnico della Rhibo

A pochi giorni dall’esordio stagionale contro i Saints Pagnano, Beppe Visconti fa il punto della situazione in casa Rhibo Fossano

La Rhibo Fossano conosce soltanto una parola: lavoro. La compagine di Beppe Visconti si affaccia alla seconda stagione consecutiva in serie B, con il cartello “work in progress” ben esposto. «Stiamo lavorando, ma nella mia tabella di marcia siamo un po’ indietro – afferma l’allenatore palermitano – questo perché abbiamo avuto una preparazione estiva un po’ travagliata, tra piccoli infortuni e indisponibilità varie». Dopo aver sfiorato i playoff all’esordio assoluto nella categoria nazionale e aver avuto un mercato estivo contraddistinto dalla partenza eccellente di Edoardo Piazza e dall’arrivo di Alberto Golè, la società del presidente Fabrizio Rocca è chiamata a compiere un ulteriore passo in avanti: «Sappiamo che non sarà facile, infatti è sempre difficile confermarsi, anche perché adesso gli avversari ci conoscono e non ci considerano più una sorpresa – prosegue Visconti – per tale motivo stiamo cercando di inserire nuovi schemi e situazioni diverse di gioco sia a palla ferma che non. Oramai dobbiamo capire che gli avversari ci studiano».

Il primo della lista sarà il Saints Pagnano di Danilo Lemma che sbarcherà a Fossano, forte di una passata stagione da protagonista: «Sono una squadra ben attrezzata, in quanto stanno seguendo con profitto un progetto da diversi anni, ma sinceramente guardo principalmente i miei giocatori: mi interessa in primis la prestazione e poi il risultato finale». Beppe Visconti avrà tutta la rosa a disposizione, con il solo Aldo Ruggirello in forte dubbio: «Ho qualche giocatore che sarà convocato ma non sarà al top e anche per questo motivo sono preoccupato, ma spesso i miei ragazzi sono riusciti a sorprendermi nei momenti di difficoltà».